- lucio morelli

 è uscito l'Album "Fra le tue reti" con Il Popolo del Blues 

www.ilpopolodelblues.com
in tutte le piattaforme digitali e in distribuzione nei negozi tramite Audioglobe

 


Info e management Avv. Federica Magagnoli
e-mail luciomorelli.mgt@gmail.com 

                   

 Compositore, autore, performer, pianoforte, strumenti annessi e voce.
Nato a Bologna nel ‘67 e diplomato in musica sezione arte presso la Scuola Europea di Uccle/Bruxelles.

 

 - lucio morelli

Discografia 


Lucio Morelli "Fra le tue reti" (Album 2021)

Max Gazzè "La favola di Adamo ed eva anniversary" (Album 2018)

Max Gazzè “Greatest hits” (Album 2018)

Paola Turci “Io sono” (Album 2015)

Una “Come in cielo così in terra” in “Quel che manca” (Album 2015)

Una “Una nessuna centomila” (Album 2013)

Elisa Genghini “Le briciole del pasto consumato” (Ep 2011)

Federico Poggipollini “Caos Cosmico” (Album 2010)

Ernesto De Pascale ”Morning manic music” in “Endless fight” (Album 2008)

Carlo Lucarelli “Omaggio a Piero Ciampi” “Con tutte le carte in regola” (Raccolta 2007)

Paola Turci “Tra i fuochi in mezzo al cielo” in “Dimentichiamo tutto” e “Come eravamo” (Album 2005)

Federico Poggipollini “Solo per un giorno” (Ep 2005)

Paola Turci “Stato di calma apparente” in “La tua voce” (Album 2004)

Federico Poggipollini “Nella fretta dimentico” (Album 2003)

Federico Poggipollini “Bologna e piove” “Versione remix” (Singolo 2002)

Nicola Negrini “Sono giorni che non sono” (Album 2001) 

Lucio Morelli “Primo album” (Album 2000 / Premio Piero Ciampi e miglior testo Radio Uno Rai per “L’ultima goccia”)

Max Gazzè  “La favola di Adamo ed Eva” in “Nel verde” (Album 1998)

Max Gazzè “Contro un’onda del mare” (Album 1996)




Film, documentari, pubblicità e radio


Federico Babina "Archetype" (Video 2021)

Giovanni La Parola “Non si perde” Museo di Palazzo Pretorio di Prato (Promo 2015) 

Alessandro Paci “Enciclopedia Treccani Trevolumi” (Pubblicità tv 2012) 

Luca Crovi “Tutti i colori del giallo” (Radio Rai 2006 e 2009) 

Giampiero Rigosi “Cento Lire” (Radio 3 Rai 2003) 

Luisa Terruzzi e Martina Amati “Equinox” (Art film 2001)

Luisa Terruzzi e Martina Amati “Rapid eye movie” (Art film 1999)

LuisaTerruzzi  “La voce” (Corto 1995)

Pascal Perez “Eau delà du réèl” (Documentario 1993)

Vvl Bbdo “Operation 11 11 11” (Promo tv 1992)




Teatro, performance e reading


Andy Giò “Ansia” (Reading performance 2016)

Giampiero Rigosi “L'ora dell' incontro” (Reading 2008)

Carlo Lucarelli “Pasolini un mistero italiano” (Teatro 2007)

Paola Turci “Tour teatrale acustico” (Live 2006)

Gianfranco Nerozzi “Genia” (Reading 2006)

Paola Turci “Tra i fuochi in mezzo al cielo” (Tour teatrale 2005)

Simona Vinci e Deborah Gambetta “Leggono brani tratti dalle proprie opere” (Reading 2004)

Gianfranco Nerozzi “Cuori perduti” (Reading 2002)

Carlo Lucarelli “Almost blue” (Reading 1999)

Giampiero Rigosi “Notturno bus” (Reading 2000)

Grazia Verasani (Concerto reading 1997)




Tour e live (progetti artistici)

Alfredo Impullitti, Carlo Lucarelli, David Morley, Federico Poggipollini, Giampiero Rigosi, Grazia Verasani, Mauro Manzoni, Max Gazzè, Nicola Negrini, Paola Turci, Russell Jarrett, Marzia Stano aka Una.



Spettacoli unici 

 Marco Cavicchioli  “C’era una volta piena di stelle e sulla piazza volano novelle” (Piazza Farnese Notte bianca Roma 2005/ L.Morelli pianoforte e Nicola Negrini contrabbasso)



Eventi 


Angela Baraldi per l'Associazione “Oltre” (B.u.c.o Bologna 2011)

Maurizio Matrone “Reading retrospettiva” (Cineteca Bologna 2008)

Carlo Lucarelli “Premio Piero Ciampi” (Teatro Verdi Livorno 2007)

Paola Turci per “Libera” (Piazza San Carlo Torino 2006)

Paola Turci e Luca Bulgarelli per “Venere elettrica” festival (Perugia 2006)

Paola Turci e Sergio Cammariere “Omaggio a Léo Ferré” (Auditorium parco della musica Roma 2005)

Ernesto De Pascale “racconta” (Teatro del sale Firenze 2004)

Mauro Manzoni Nicola Negrini e Lucio Morelli trio per “Emergency” (Vicolo Bolognetti Bologna 2002)

Lucio Morelli “Premio Piero Ciampi” (Teatro La Gran Guardia Livorno 2000) 




 

 

 

Breve rassegna stampa


 II Bello “Musica, luci e fumi della città” intervista di Leo Izzo

 “Paesaggi urbani densi di fumi e luci al neon, storie che si perdono nei meandri della città, personaggi che si specchiano col proprio doppio, questo è il mondo che ci descrive il pianista Lucio Morelli. 
Quale mondo racconti nelle tue composizioni? 
La mia scrittura si muove per allusioni, in una dimensione intima e introspettiva
A che città ti riferisci quando scrivi? 
Tutte quelle in cui ho vissuto o soggiornato, la città in questione ha un nome e un ruolo preciso, è la scenografia del brano
Il tuo background jazz? 
Il jazz e la classica sono le musiche con le quali sono cresciuto, ma il suono jazz a cui ti riferisci è quello contemporaneo, urbano e non rievocativo”



ll popolo del blues “Lucio Morelli” di Bernardo Cioci (Estratto)

 “Lucio Morelli è un equilibrista capace di far camminare la propria musica sopra una linea sottile. Nelle sue mani, classica e jazz sfumano per rimanere come semplici colori, dote sempre rara in un panorama musicale italiano che troppo spesso tende ad appiattire invece che sviluppare. In realtà Morelli è tutto fuorché una sorpresa, avendo vinto il Premio Ciampi nel 2000. Lucio si dimostra capace di ornare arrangiamenti grazie ad una vasta eterogeneità di influenze. 



Il Resto del Carlino “Musiche della notte” di Gian Aldo Traversi

 “Lucio Morelli è un minimalista dalle suggestive venature jazz, propone composizioni, con molte ripetizioni che hanno per temi musicali ricorrenti, quasi ossessivi, la notte e il rapporto conflittuale e intimo fra le persone nell’amata e odiata città, stasera dal vivo a Bologna in quartetto alla Cantina Bentivoglio.

 


Il Domani “Le canzoni della notte” di Grazia Verasani

“Lucio Morelli è a mio parere un musicista originale, che suona da sempre in barba a chi trova la sua originalità penalizzante.Senza scendere a compromessi snaturanti continua imperterrito a fare musica. Lungo, magro, con quell’aria un po’ tormentata suona creando atmosfere con classe e leggerezza fumando tra un pezzo e l’altro e muovendo le sue lunga dita sui tasti del pianoforte. A un suo concerto si ha come l’impressione di far parte di una elite musical-letteraria, forse perchè è molto amato dagli scrittori e anche la sottoscritta lo sceglie spesso come colonna sonora, ma quello che più colpisce è la sua capacità di instaurare col pubblico un’intimità soffusa e immediata, dove il jazz metropolitano si sposa perfettamente a frasi astratte, e fra un brano e l’altro c’è anche il piacere di vedere la sua bella faccia in ombra, scanzonata e malinconica insieme, e di sentire le sue frasi non-sense che spiegano i brani, con Nicola Negrini al contrabbasso è emozionato per il concerto che sta per fare, ma Lucio Morelli per fortuna, è ancora di quelli che si siedono al pianoforte con la voce spezzata dei grandi batticuori.”



Il Domani “Improvvisazioni trio” di Federica Mingarelli

 “Nonostante sia un musicista ormai affermato e possa vantare collaborazioni con alcuni dei grandi nomi della produzione artistica italiana, come Paola Turci, Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi, Nicola Negrini, Mauro Manzoni, Piero Monterisi e molti altri, Lucio Morelli, vincitore del Premio Piero Ciampi e del miglior testo di canzone assegnato da Radio Uno Rai nel 2000, offrirà stasera il proprio caleidoscopico talento, accompagnato dal contrabbassista Nicola Negrini e il sassofonista Mauro Manzoni, suonerà brani scritti per vari artisti e rivisitati in versione acustica con sonorità vicine al jazz.


Repubblica.it “Una contraria” di Francesco la Tegola (Estratto)

“Nel suo nuovo progetto ci sarà anche Lucio Morelli, un session man molto apprezzato. Qual è la vostra intesa artistica?Lucio è molto più di un collaboratore, lo definirei un cofondatore, perché è stato lui a credere per primo in questo progetto e a spingermi ad andare avanti. Viviamo e lavoriamo insieme da quasi un anno e mezzo, ed è grazie a lui che nasce il progetto Una”

 

 - lucio morelli

English Version


Composer, writer, performer, pianist (including all keyboard instruments), and vocalist
Born in 1967, Lucio graduated in Music at the Arts faculty of the European school of Uccle in Brussels.

 

Back Catalogue

 

Lucio Morelli "Fra le tue reti" (2021)

Max Gazzè  “La favola di Adamo ed Eva Anniversary”  (Album 2018)

Max Gazzè “Greatest hits” (Album 2018)

Paola Turci “Io sono” (Album 2015)

“Come in cielo così in terra” in “Quel che manca” (Album 2015)

“Una nessuna centomila” (Album 2013)

Elisa Genghini “Le briciole del pasto consumato” (Ep 2011)

Federico Poggipollini “Caos Cosmico” (Album 2010)

Ernesto De Pascale ”Morning manic music” in “Endless fight” (Album 2008)

Carlo Lucarelli “Omaggio a Piero Ciampi” “Con tutte le carte in regola” (2007 Collection)

Paola Turci “Tra i fuochi in mezzo al cielo” in “Dimentichiamo tutto” and “Come eravamo” (Album 2005)

Federico Poggipollini “Solo per un giorno” (Ep 2005)

Paola Turci “Stato di calma apparente” in “La tua voce” (Album 2004)

Federico Poggipollini “Nella fretta dimentico” (Album 2003)

Federico Poggipollini “Bologna e piove” “Remix version” (Single 2003)

Nicola Negrini “Sono giorni che non sono” (Album 2001)

Lucio Morelli “Primo album” (Album 2000 /Piero Ciampi prize and awarded best lyrics by Radio 

Uno Rai for “L’ultima goccia”)

Max Gazzè  “La favola di Adamo ed Eva” in “Nel verde” (Album 1998)

Max Gazzè “Contro un’onda del mare” (Album 1996)

 

 

Films, documentaries, commercials and radio

 

Federico Babina "Archetype" (Video 2021)

Giovanni La Parola “Non si perde” Museo di Palazzo Pretorio di Prato (Promo 2015)

Alessandro Paci “Enciclopedia Treccani Trevolumi” (TV Advert 2012)

Luca Crovi “Tutti i colori del giallo” (Radio Rai 2006 and 2009)

Giampiero Rigosi “Cento Lire” (Radio 3 Rai 2003)

Luisa Terruzzi e Martina Amati “Equinox” (Arthouse film 2001)

Luisa Terruzzi e Martina Amati “Rapid eye movie” (Arthouse film 1999)

Luisa Terruzzi  “La voce” (Short film 1995)

Pascal Perez “Eau delà du réèl” (Documentary 1993)

Vvl Bbdo “Operation 11 11 11” (TV Promo 1992)



Theatre performances and recitals

 

Andy Giò “Ansia” (Performance Recital 2016)

Giampiero Rigosi ”Meeting time” (Recital 2008)

Carlo Lucarelli “Pasolini, an Italian mystery ” (Theatre 2007)

Paola Turci “Acoustic theatre tour” (Live 2006)

Gianfranco Nerozzi “Genius” (Recital 2006)

Paola Turci “Between the fires in the sky” (Theatre tour 2005)

Simona Vinci and Deborah Gambetta “Reading passages from their own works” (Recital 2004)

Gianfranco Nerozzi “Lost hearts” (Recital 2002)

Carlo Lucarelli “Almost blue” (Recital 1999)

Giampiero Rigosi “Night bus” (Recital 2000)

Grazia Verasani (Concert recital 1997)

 


Tours e live shows (artistic projects)

Alfredo Impullitti, Carlo Lucarelli, David Morley, Federico Poggipollini, Giampiero Rigosi, Grazia Verasani, Mauro Manzoni, Max Gazzè, Nicola Negrini, Paola Turci, Russell Jarrett, Marzia Stano (aka Una).

 


One-Off Shows


Marco Cavicchioli  “C’era una volta piena di stelle e sulla piazza volano novelle” (Piazza Farnese Notte bianca Roma 2005/ L.Morelli pianoforte e Nicola Negrini contrabbasso)

 

 
Events


Angela Baraldi for the Company “Oltre” (B.u.c.o Bologna 2011)

Maurizio Matrone “Reading retrospective” (Cineteca Bologna 2008)

Carlo Lucarelli “ Piero Ciampi Prize” (Teatro Verdi Livorno 2007)

Paola Turci for “Libera” (Piazza San Carlo Torino 2006)

Paola Turci and Luca Bulgarelli for “Venere elettrica” festival (Perugia 2006)

Paola Turci and Sergio Cammariere “Homage to Léo Ferré” (Auditorium parco della musica Roma 2005)

Ernesto De Pascale “Telling stories” (Teatro del sale Firenze 2004)

Mauro Manzoni,Nicola Negrini and Lucio Morelli trio for “Emergency” (Vicolo Bolognetti Bologna 2002)

Lucio Morelli “ Piero Ciampi Prize” (Teatro La Gran Guardia Livorno 2000)

 

 
Summary of press reviews

 
Il Bello “Music, lights and city fumes” interview by Leo Izzo

“City landscapes thick with fumes and neon lights, stories that disperse in the snaking sprawl of the city, characters that are mirrored by their own double...this is the world that pianist Lucio Morelli depicts for us.

 

What kind of world do you portray in your musical creations?

My writing is propelled by allusions, framed in an intimate and introspective dimension.

 

When you’re writing, which city do you have in mind?

All the cities where I have lived or stayed in for a while. Each city has a name and a well-defined part to play, it is always the backdrop to the track.

 

Tell me about your jazz background.

Jazz and classical are the genres I grew up with but in my case, the jazz element you allude to is a contemporary, urban vibe as opposed to a revival jazz sound.

Blues People “Lucio Morelli” by Bernardo Cioci (Extract from article)

“Lucio Morelli is a tight-rope walker able to make his music tread above a very fine line. 

In his capable hands, classic and jazz dissolve, leaving a ray of simple hues, an all too rare gift in the Italian music scene that often tends to flatten rather than to expand.

Actually, Morelli is anything but a surprise, having won the Premio Campi in 2000. Lucio displays a deftness in embellishing arrangements due to his wide range of diverse influences.”



Il Resto del Carlino ‘Music of the Night” by Gian Aldo Traversi

 

“Lucio Morelli is a minimalist who plays evocative strains of jazz, creating music that   frequently and almost obsessively addresses the enduring song-writers’ themes of ‘after dark’ and the difficult close relationships between people in their home-town, a place both beloved and despised….catch Lucio playing live tonight with his band in Bologna at Cantina Bentivoglio.”



Il Domani ‘Le canzoni della notte’ by Grazie Verasani

“In my opinion Lucio Morelli is an original musician, an artist who has always performed, unperturbed by those who fail to appreciate his unique appeal. 
Not one willing to compromise his integrity, he remains true to himself and continues,  undaunted, to make music.

Long and lean, he exudes that air of the mildly tormented soul, while his performance creates an ambience both classy and nonchalant, smoking between songs and caressing the piano keys with his long fingers.

Being present at one of his concerts, you get the feeling of belonging to a musical literary elite, perhaps because he is indeed much loved by writers and even the writer mentioned below often chooses him to provide the theme music for her work. But what really stands out is his ability to establish an immediate and gentle intimacy  with the audience, where urban jazz blends perfectly with abstract phrases and between one song and the next, there is the added pleasure of seeing his handsome face in the shadows, his gaze laid-back yet with a hint of melancholy, and to hear his playful banter that preambles each song. With Nicola Negrini on the double bass, his demeanour is slightly nervous before the performance he is about to give, but luckily for us, Lucio Morelli remains one of the great old school artists…. the guys that take their seat behind the piano and sing in husky tones that could break a thousand hearts.”

 


Il Domani ‘Jam session trio’ by Federica Mingarelli

“Despite being, at this stage, a musician of notable acclaim with a string of  collaborations with some of the great names in the Italian music industry under his belt - he has worked with Paola Turci, Carlo Lucarelli, Giampiero Rigosi, Nicola Negrini, Mauro Manzoni, Piero Monterisi and a host of others - Lucio Morelli, winner of the Piero Campi Prize and awarded for best song lyrics by Radio Uno in 2000, this evening showcases his quite kaleidoscopic talent. Accompanied by Nicola Negrini on double bass and by Mauro Manzoni on saxophone, Lucio will perform tracks written for various artists, restyling them in acoustic form with a distinct jazz flavour.”



Repubblica.it ‘A contrary girl’ by Francesco La Tegola  (Extract)

Renowned session musician, Lucio Morelli, will also be featuring in your new project.
How would you describe your creative partnership with him?
“Lucio is much more than a collaborator, I would describe him rather as a co-founder, because he really believed in this idea right from the outset, and it was down to his insistence that I even went ahead with it. We have lived and worked together for almost a year and a half and it’s thanks to him that the project ‘Una’ has come to life.”